MONTE BIANCO 4810 MT

 

 

 

Il tetto della ormai vecchia Europa il Monte Bianco 4810mt di altezza, un sogno quello di mettere i piedi sulla cima di questa bellissima montagna, che può diventare realtà! Quando si risale la Valle d'Aosta, il Monte Bianco fa capolino tra le altre montagne della valle con la sua parete Sud, apparendo come una muraglia invalicabile. Da Chamonix invece lo spettacolo e completamente diverso poiché il Monte Bianco ci appare come un'enorme calotta glaciale che discende verso valle con il ghiacciaio dei Bosson che arriva ancora oggi a quote bassissime.
Qui di seguito vi propongo le due vie normali per eccellenza: la prima e la classicissima "via del Goûter" passando poi dal Dome du Goûter, la Capanna Vallot e infine l'Arête des Bosses giungendo in cima; La seconda passando per la via denominata "Le Trois Monts Blanc" dove si prevede di dormire al rifugio dei Cosmiques, l'indomani risalire la spalla del Mont Blanc du Tacul, il colle del mont Maudit, il Mur de la Côte e infine la vetta.

 

 Via normale dal Gouter

 

programma:

Giorno 1

  • Controllo del materiale la sera prima della partenza se possibile.
  • Ritrovo a Courmayeur alle ore 8.00, trasferimento a Les Houches, località di partenza della teleferica di Bellevue.
  • Scesi dalla teleferica saliremo sul treno che porta al Nid d'Aigle quota 2372 mt
  • Dall'Nid d'Aigle partiremo a piedi lungo sentiero e pietraia fino al rifugio Tête Rousse a quota 3167mt.
  • Dopo una bella sosta si riprende per l'ultima salita della giornata, al Rifugio Gouter a 3819 mt dove passeremo la notte.
  • Totale dislivello in salita +1445m - dislivello in discesa 0 TM 5 h.

Giorno 2

  • Dal Rifugio Goûter con partenza intorno alle 2,30 am sliremo al Dôme du Goûter - passeremo poi dal rifugio\osservatorio Vallot - per poi cavalcare l'Arête des Bosses e giungere in cima al Mont Blanc (4810 mt) - ridiscenderemo per la via di salita fino al Nid d'Aigle.

 

Via Normale Trois Mont Blanc:

Itinerario un po' più tecnico della normale al Goûter ma certamente più grandioso.

Giorno 1

  • Controllo del materiale la sera prima della partenza se possibile.
  • Ritrovo a Courmayeur alle ore 14.00 trasferimento a Chamonix alla partenza della Funivia dell'Aiguille du Midi.
  • Dall'arrivo della Funivia a 3842m scenderemo al rifugio dei Cosmiques a 3613mt per passare la notte. Fine del primo giorno!

Giorno 2

  • Partenza dal rifugio dei Cosmiques alle ore 1,30 am - prima salita alla spalla del Mont Blanc du Tacul a quota 4120m- da qui dopo aver passato il col Maudit salita impegnativa al col du mont Maudit e in breve si arriva al Col de la Brenva a 4303m- dal colle ultima grande salita al Mur de la Cote e infine giungeremo in vetta al Monte Bianco 4808 m - da qui discesa possibile per lo stesso itinerario, oppure per la via normale del Goûter.

 VIA NORMALE ITALIANA


GIORNO 1:

SI RISALE A PIEDI LUNGO IL GHIACCIAO DEL MIAGE  PER POI ARRIVARE AL RIFUGIO GONELLA 3071m.

GIORNO 2 :
 PARTENZA ALLE 1.00 DA LA RIFUGIO VERSO IL PITON DES ITALIEN, DOME DEL GOUTER E VERSO LA VETTA PASSANDO PER LA CRESTA DES BOSSES.

 

Livello tecnico richiesto:

  • Lungo itinerario prettamente glaciale che richiede un buon allenamento alla camminata in quota. Alcune brevi sezioni sono ripide (max55°) e richiedono una discreta padronanza nell'uso della piccozza e dei ramponi.
  • Non vi sono difficoltà tecniche ma si richiede un po' di allenamento alla camminata in alta montagna
  • Per l'itinerario del Gouter non vi sono tratti ripidi da risalire ma la risalita al rif gouter non è da sottovalutare.

 

Periodo:

  • Da metà gigno a metà settembre. le date saranno concordate con gli interessati.
  • Si ricorda che per la via del Gouter bisogna prenotare con largo anticipo.

Quota di partecipazione:

  • 1.250€ per persona gruppo da 2 persone per guida
  • 1.250€ per la salita individuale con la guida
  • VIA NORMALE ITALIANA, 1.350 euro individuale e 1.350 2 persone.

La quota comprende:

  • Assistenza della guida alpina per 2 giorni, prestito di: ramponi, picozza, casco e imbrago per chi non li possiede.
  • materiale di uso comune

La quota non comprende:

  • Vitto e alloggio in rifugio dei partecipanti e della guida Alpina
  • Gli impianti di risalita
  • tutto ciò non specificato nella voce "La quota comprende".
  • In caso di modifica dell'itinerario per cause esterne all'organizzazione (condizioni meteo avverse, livello tecnico dei partecipanti, etc.) le spese non previste saranno addebitate ai partecipanti.

 

Possibilità di affittare:

  • scarponi da Alta Quota